Menu e locali

0 3.644 views

Quando si comincia a fare il famoso “giro dei ristoranti” ci ritroviamo di fronte ad un bivio: catering o non catering, questo è il problema. Per chi avesse sentito più volte questo termine senza mai essere riuscito ad associargli un significato, ecco una spiegazione breve e concisa.

Quando sentite “catering” significa che il locale che state visitando non dispone di una cucina in loco per preparare i pasti oppure che non ha uno staff  – cuochi, aiutanti chef e camerieri – che possano destreggiarsi tra i fornelli.

0 7.934 views

Ha contagiato anche l’Italia la tendenza della wedding cake o, più volgarmente, torta nuziale, gigante, con almeno 5 piani e decorazioni da lasciare tutti senza fiato, tanto che sulla pay tv va in onda uno reality sul tema che sta riscuotendo grandissimo successo (Il boss delle torte).

Scegliere la torta adatta al proprio matrimonio è più difficile di quello che si possa pensare: oggi come oggi, si può spaziare tra tante tipologie diverse per stile e design che alla fine si ha l’imbarazzo della scelta.

0 4.066 views

La Mise en Place, o più semplicemente apparecchiatura, è un aspetto fondamentale del ricevimento di nozze, quello che darà agli ospiti il quadro generale di ciò che gli sposi vogliono comunicare.

Così il copri sedia, le tovaglie, la scelta di piatti e bicchieri diventano fondamentali per creare un’atmosfera romantica ed elegante in grado di proiettare gli invitati, oltre che gli sposi stessi, in una sorta di cena principesca.

0 4.210 views
matrimonio in agriturismo

matrimonio in agriturismoIl prima passo che si compie, dopo aver scelto la data delle nozze, è il giro dei vari ristoranti, alla ricerca di quello in cui si celebreranno le nozze. Molti si decidono per le ville, ma negli ultimi tempi gli agriturismi stanno riscuotendo un grande successo.

Ammettiamo di stilare una lista con pro e contro, cosa attira tanto dell’agriturismo e quali sono i vantaggi che offre?

0 32.038 views
tableau mariage

tableau mariageUna volta deciso il numero di invitati che prenderanno parte alla nostra cerimonia, arriva il problema dell’organizzazione dei tavoli. Per creare i gruppi di commensali che siederanno intorno allo stesso tavolo, bisogna tenere conto dei principi del galateo e dei rapporti che esistono tra parenti ed amici.

Per segnalare a tutti quali saranno i loro posti per il resto della giornata, all’ingresso della sala da pranzo viene esposto il tableau mariage, che aiuta a non creare inutili confusioni. Su un pannello, di cui parleremo tra poco, vengono esposti i nomi degli invitati, agglomerati in gruppi, a ciascuno dei quali verrà affibbiato un nome.

ULTIMI ARTICOLI